venerdì 11 settembre 2015

Officio dei Sette Salmi ( Latinità Ortodossa )

fonte: Orthodox Prayers from Old England, St. Hilarion Press

Cassiodoro creò questo officio nel VI secolo: si canta soprattutto nel periodo quaresimale, appresso alle Ore o ai Vespri: è un officio detto penitenziale.



S. Nel Nome del Padre, del Figlio, e dello Spirito Santo.
R. Amen.
S. Signore, vieni a salvarmi.
R. Signore, accorri presto in mio aiuto.
L. Gloria al Padre, al Figlio, e allo Spirito Santo.
R. Ora e sempre nei secoli.

Il Lettore prende la benedizione, si sposta nel centro del tempio e proclama i salmi.

salmo 7
Signore, non punirmi nella tua ira,  non castigarmi nel tuo furore. Pietà di me, Signore, sono sfinito;  guariscimi, Signore: tremano le mie ossa. Trema tutta l'anima mia. Ma tu, Signore, fino a quando? Ritorna, Signore, libera la mia vita,  salvami per la tua misericordia.  Nessuno tra i morti ti ricorda. Chi negli inferi canta le tue lodi? Sono stremato dai miei lamenti, ogni notte inondo di pianto il mio giaciglio, bagno di lacrime il mio letto. I miei occhi nel dolore si consumano, invecchiano fra tante mie afflizioni. Via da me, voi tutti che fate il male: il Signore ascolta la voce del mio pianto. Il Signore ascolta la mia supplica, il Signore accoglie la mia preghiera. Si vergognino e tremino molto tutti i miei nemici, tornino indietro e si vergognino all’istante.

Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, ora e sempre nei secoli dei secoli.

R. Amen.

salmo 31
L. Beato l'uomo a cui è tolta la colpa e coperto il peccato. Beato l'uomo a cui Dio non imputa il delitto e nel cui spirito non è inganno. Tacevo e si logoravano le mie ossa, mentre ruggivo tutto il giorno. Giorno e notte pesava su di me la tua mano, come nell'arsura estiva si inaridiva il mio vigore. Ti ho fatto conoscere il mio peccato, non ho coperto la mia colpa. Ho detto: "Confesserò al Signore le mie iniquità" e tu hai tolto la mia colpa e il mio peccato. Per questo ti prega ogni fedele nel tempo dell'angoscia; quando irromperanno grandi acque non potranno raggiungerlo. Tu sei il mio rifugio, mi liberi dall'angoscia, mi circondi di canti di liberazione: "Ti istruirò e ti insegnerò la via da seguire; con gli occhi su di te, ti darò consiglio.
Non siate privi d'intelligenza come il cavallo e come il mulo: la loro foga si piega con il morso e le briglie, se no, a te non si avvicinano". Molti saranno i dolori del malvagio, ma l'amore circonda chi confida nel Signore. Rallegratevi nel Signore ed esultate, o giusti! Voi tutti, retti di cuore, gridate di gioia!

Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, ora e sempre nei secoli dei secoli.

R. Amen.

salmo 37
LO Eterno, non sgridarmi nella tua indignazione, e non punirmi nella tua ira. Poiché le tue frecce mi hanno trafitto, e la tua mano mi schiaccia. Non c'è nulla di sano nella mia carne, a causa della tua ira; non c'è requie alcuna nelle mie ossa, a causa del mio peccato. Le mie iniquità infatti superano il mio capo; sono come un grave carico, troppo pesante per me. Le mie piaghe sono fetide e purulenti per la mia follia. Sono tutto ricurvo e abbattuto, vado in giro tutto il giorno facendo cordoglio,
perché i miei lombi sono pieni d'infiammazione, e non vi è nulla di sano nella mia carne. Sono sfinito e contuso; ruggisco per il fremito del mio cuore. O Signore, ogni mio desiderio è davanti a te, e i miei sospiri non ti sono nascosti. Il mio cuore palpita, la mia forza mi lascia; la luce stessa dei miei occhi se n'è andata. I miei amici e i miei compagni stanno lontani dalla mia piaga, e i miei vicini si fermano a distanza. Quelli che cercano la mia vita mi tendono lacci, e quelli che cercano di farmi del male parlano di rovina e meditano inganni tutto il giorno. Ma io sono come un sordo che non ode e come un muto che non apre bocca. Sí, sono come un uomo che non sente, e che non può rispondere con la sua bocca. Poiché spero in te, o Eterno, tu risponderai, o Signore, Dio mio. Poiché ho detto: «Non si rallegrino di me, e quando il mio piede vacilla, non s'innalzino contro di me». Mentre sono sul punto di cadere e il mio dolore è continuamente davanti a me, mentre confesso il mio peccato e sono angosciato per la mia colpa, i miei nemici sono pieni di vita e sono forti, e quelli che mi odiano senza motivo si moltiplicano. Anche quelli che mi rendono male per bene mi perseguitano, perché seguo il bene. O Eterno, non abbandonarmi, DIO mio, non allontanarti da me. Affrettati in mio aiuto, o Signore, mia salvezza.

Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, ora e sempre nei secoli dei secoli.

R. Amen.

S. Kyrie Eleison. R. Kyrie eleison.
S. Christe eleison. R. Christe eleison.
S. Kyrie eleison. R. Kyrie eleison.
S. Signore abbi pietà di noi.

Salmo 50

LPietà di me, o Dio, nel tuo amore;  nella tua grande misericordia  cancella la mia iniquità. Lavami tutto dalla mia colpa, dal mio peccato rendimi puro. Sì, le mie iniquità io le riconosco, il mio peccato mi sta sempre dinanzi. Contro di te, contro te solo ho peccato, quello che è male ai tuoi occhi, io l'ho fatto: così sei giusto nella tua sentenza, sei retto nel tuo giudizio. Ecco, nella colpa io sono nato, nel peccato mi ha concepito mia madre. Ma tu gradisci la sincerità nel mio intimo, nel segreto del cuore mi insegni la sapienza. Aspergimi con rami d'issòpo e sarò puro; lavami e sarò più bianco della neve. Fammi sentire gioia e letizia: esulteranno le ossa che hai spezzato. Distogli lo sguardo dai miei peccati, cancella tutte le mie colpe. Crea in me, o Dio, un cuore puro, rinnova in me uno spirito saldo. Non scacciarmi dalla tua presenza e non privarmi del tuo santo spirito. Rendimi la gioia della tua salvezza, sostienimi con uno spirito generoso. Insegnerò ai ribelli le tue vie e i peccatori a te ritorneranno.
Liberami dal sangue, o Dio, Dio mia salvezza, la mia lingua esalterà la tua giustizia. Signore, apri le mie labbra e la mia bocca proclami la tua lode. Tu non gradisci il sacrificio; se offro olocausti, tu non li accetti. Uno spirito contrito è sacrificio a Dio; un cuore contrito e affranto tu, o Dio, non disprezzi. Nella tua bontà fa' grazia a Sion,
ricostruisci le mura di Gerusalemme. Allora gradirai i sacrifici legittimi, l'olocausto e l'intera oblazione. Allora immoleranno vittime sopra il tuo altare.

Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, ora e sempre nei secoli dei secoli.

R. Amen.

salmo 101
LSignore, ascolta la mia preghiera,  a te giunga il mio grido di aiuto. Non nascondermi il tuo volto nel giorno in cui sono nell'angoscia.  Tendi verso di me l'orecchio, quando t'invoco, presto, rispondimi! Svaniscono in fumo i miei giorni
e come brace ardono le mie ossa. Falciato come erba, inaridisce il mio cuore;  dimentico di mangiare il mio pane. A forza di gridare il mio lamento mi si attacca la pelle alle ossa. Sono come la civetta del deserto, sono come il gufo delle rovine. Resto a vegliare: sono come un passero  solitario sopra il tetto. Tutto il giorno mi insultano i miei nemici,  furenti imprecano contro di me. Cenere mangio come fosse pane,  alla mia bevanda mescolo il pianto; per il tuo sdegno e la tua collera mi hai sollevato e scagliato lontano. I miei giorni declinano come ombra ma io come erba inaridisco. Ma tu, Signore, rimani in eterno, il tuo ricordo di generazione in generazione. Ti alzerai e avrai compassione di Sion:  è tempo di averne pietà, l'ora è venuta! Poiché ai tuoi servi sono care le sue pietre  e li muove a pietà la sua polvere.
Le genti temeranno il nome del Signore  e tutti i re della terra la tua gloria, quando il Signore avrà ricostruito Sion  e sarà apparso in tutto il suo splendore. Egli si volge alla preghiera dei derelitti,  non disprezza la loro preghiera. Questo si scriva per la generazione futura e un popolo, da lui creato, darà lode al Signore: “Il Signore si è affacciato dall'alto del suo santuario,  dal cielo ha guardato la terra, per ascoltare il sospiro del prigioniero, per liberare i condannati a morte, perché si proclami in Sion il nome del Signore  e la sua lode in Gerusalemme, quando si raduneranno insieme i popoli  e i regni per servire il Signore”. Lungo il cammino mi ha tolto le forze,  ha abbreviato i miei giorni. Io dico: mio Dio, non rapirmi a metà dei miei giorni;  i tuoi anni durano di generazione in generazione. In principio tu hai fondato la terra,  i cieli sono opera delle tue mani. Essi periranno, tu rimani; si logorano tutti come un vestito, come un abito tu li muterai ed essi svaniranno. Ma tu sei sempre lo stesso e i tuoi anni non hanno fine. I figli dei tuoi servi avranno una dimora,  la loro stirpe vivrà sicura alla tua presenza.

Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, ora e sempre nei secoli dei secoli.

R. Amen

Salmo 129
LDal profondo a te grido, o Signore;  Signore, ascolta la mia voce.  Siano i tuoi orecchi attenti  alla voce della mia supplica. Se consideri le colpe, Signore,  Signore, chi ti può resistere? Ma con te è il perdono:  così avremo il tuo timore. Io spero, Signore. Spera l'anima mia,  attendo la sua parola. L'anima mia è rivolta al Signore
più che le sentinelle all'aurora. Più che le sentinelle l'aurora, Israele attenda il Signore, perché con il Signore è la misericordia  e grande è con lui la redenzione. Egli redimerà Israele  da tutte le sue colpe.

Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, ora e sempre nei secoli dei secoli.

R. Amen

salmo 142
L.  Signore, ascolta la mia preghiera! Per la tua fedeltà, porgi l’orecchio alle mie suppliche e per la tua giustizia rispondimi. Non entrare in giudizio con il tuo servo:
davanti a te nessun vivente è giusto. Il nemico mi perseguita, calpesta a terra la mia vita; mi ha fatto abitare in luoghi tenebrosi come i morti da gran tempo. In me viene meno il respiro, dentro di me si raggela il mio cuore. Ricordo i giorni passati, ripenso a tutte le tue azioni, medito sulle opere delle tue mani. A te protendo le mie mani,
sono davanti a te come terra assetata. Rispondimi presto, Signore mi viene a mancare il respiro. Non nascondermi il tuo volto: che io non sia come chi scende nella fossa. Al mattino fammi sentire il tuo amore perché in te confido. Fammi conoscere la strada da percorrere, perché a te s’innalza l’anima mia. Liberami dai miei nemici, Signore, in te mi rifugio. Insegnami a fare la tua volontà, perché sei tu il mio Dio. Il tuo spirito buono mi guidi in una terra piana. Per il tuo nome, Signore, fammi vivere;
per la tua giustizia, liberami dall’angoscia. Per la tua fedeltà stermina i miei nemici, distruggi quelli che opprimono la mia vita, perché io sono tuo servo.

GLORIA FINALE

S. Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era in principio e ora e sempre, nei secoli dei secoli, amen.
D. Kyrie eleison. R. Kyrie eleison.
D. Christe eleison. R. Christe eleison.
D. Kyrie eleison. R. Kyrie eleison.
S. Il sacerdote può inserire collette o intenzioni particolari.
S. Il Signore Dio ci benedica nel nostro viaggio verso il Suo regno senza fine, Lui che è santo in ogni tempo ora e sempre, nei secoli dei secoli.
R. Amen.
S. Andiamo in pace.

R. Nel Nome di Cristo. 

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.