sabato 6 febbraio 2016

Rito greco d'Ordinazione al Sacerdozio


Presentazione

Durante la divina liturgia, dopo il Grande Ingresso, due sacerdoti prendono il diacono che sta per diventare presbitero, e conducono l'ordinando dinnanzi al vescovo sulla solea. Il vescovo si trova sulle porte sante, e i due si guardano.
Primo prete: comanda.
Secondo prete: comanda a tutti.
Primo prete: comanda, o padre santo, a colui che è qui presentato dinnanzi a te.
Vescovo: nel nome del Padre, del Figlio, e dello Spirito Santo. (per tre volte).
Il diacono riverisce il vescovo, dopodiché il vescovo lo benedice e il diacono viene condotto nel santuario, dentro il quale farà tre inchini al trono vescovile, poi alla santa mensa, infine farà tre volte il giro dell'altare, mentre il coro e il clero cantano l'inno: Ascoltateci, o santi martiri, / vittoriosi della buona battaglia, / o voi incoronati, pregate  il Signore / d'aver pietà delle anime nostre. / Gloria a te, Cristo Dio nostro /, degli Apostoli il vanto, / gioia dei Martiri / la cui predicazione è la santa Trinità. Isaia esulta di gioia, poiché la Vergine ha partorito un figlio, l'Emmanuele. / Il venuto è Dio e Uomo, / Alba è il suo Nome, e magnificandolo, chiamiamo Beata la Vergine.

Prima preghiera

Il diacono viene condotto dal vescovo il quale lo benedice tre volte poggiando la sua mano sulla fronte del candidato. Dopodiché, l'arcidiacono esclama:
D. stiamo attenti!
L'ordinando viene condotto all'altare e si inginocchia con le mani sull'altare, e la testa appoggiata sulle mani. Il Vescovo, ponendosi in piedi verso di lui, impone le mani sul capo del diacono, recitando la preghiera:
V. La divina grazia, colei che guarisce ciò che infermo e completa ciò che è rimasto incompiuto, ordina il devotissimo diacono (nome) al presbiterato. Preghiamo, affinché venga la grazia dello Spirito Santo su di lui.
Il clero: Kyrie eleison, Kyrie eleison, Kyrie eleison.
V. O Dio senza inizio né fine, Tu che sei prima di ogni cosa creata, e onori col santo presbiterato coloro che si ritengono degni di servire la Parola di Verità nel divino servizio di quest'ordine: Tu stesso, Maestro e Sovrano, preserva nella purezza di vita quest'uomo che ti sei degnato d'ordinare per mezzo dell'imposizione delle mani mie, e gentilmente impartiscigli la benedizione del tuo Santo Spirito, facendo di lui il tuo servo, ben gradito in tutto, e che possa degnamente servirti nell'esercizio del pio sacerdozio che hai conferito a quest'uomo dall'alto della tua saggezza.
Poiché tuo è il regno, la potenza, e la gloria: Padre, Figlio, e Spirito Santo, ora e sempre, nei secoli dei secoli.
Coro: Amen.
Colletta d'Ordinazione

Il sacerdote più anziano, o col grado più alto, recita la litania.
S. Per la pace dall'alto e per la salvezza dell'anime nostre, preghiamo il Signore.
C. Kyrie eleison.
S. Per la stabilità del mondo intero e la prosperità delle sante chiese di Dio, e per l'unione di tutto, preghiamo il Signore.
C. Kyrie eleison.
S. (il sacerdote si inchina al vescovo presente nominandolo) Per il presule nostro, il santissimo Patriarca (nome), per il nostro Vescovo (nome), per la loro vita, pace, sanità e salvezza, per tutto il clero e il popolo, preghiamo il Signore.
C. Kyrie eleison.
S. Per il servo di Dio (nome dell'ordinando), che viene oggi ammesso al presbiterato, e per la sua salvezza, preghiamo il Signore.
C. Kyrie eleison.
S. Affinché il Signore Dio gli conceda un pio servizio, preghiamo il Signore.
C. Kyrie eleison.
S. Per questa santa chiesa, per questa città (o contrada), per ogni città e contrada, e per questa nazione e il popolo che la abita, preghiamo il Signore.
C. Kyrie eleison.
S. Affinché siamo liberati da ogni afflizione, male e necessità, preghiamo il Signore.
C. Kyrie eleison.
S. Soccorrici, salvaci, abbi pietà di noi e custodiscici o Dio, con la tua grazia.
C. Kyrie eleison.
S. Facendo memoria della Santissima, purissima, più che benedetta, gloriosa sovrana nostra, la Madre di Dio e sempre Vergine Maria, insieme con tutti i santi, affidiamo noi stessi gli uni agli altri, e tutta la nostra vita a Cristo Iddio.
C. A te, Signore.
Vescovo: poiché a Te solo spetta l'onore, la gloria e l'adorazione: Padre, Figlio, e Spirito Santo, ora e sempre, nei secoli dei secoli.
C. Amen.
Seconda preghiera d'Ordinazione

Il vescovo, sul candidato, a bassa voce:
V. O Dio dalla grande potenza e dall'imperscrutabile sapienza, meraviglioso nel consiglio che elargisci agli uomini: Tu stesso qual Signore, ricolma di spirito santo questo tuo servo (nome), che ti sei compiaciuto d'innalzare al rango di sacerdote; che possa esser puro e stare dinnanzi al tuo santo altare, possa proclamare il Vangelo del tuo Regno, di offrire i tuoi doni spirituali al tuo popolo; di poter rigenerare il tuo gregge nella fonte di purificazione, così che possano venirti incontro nella tua seconda e tremenda venuta qual Salvatore, Gesù Cristo, Unigenito Figlio di Dio, e che possa ricevere qual premio della sua buona condotta il premio della tua benevolenza. Ad alta voce, poi: perché benedetto e glorificato è il tuo nome, Padre, Figlio e Spirito Santo, ora e sempre, nei secoli dei secoli.
Coro: Amen.
Axios

Il candidato si alza in piedi, e viene condotto dal vescovo sulla solea rivolto al popolo. Il vescovo grida:
V. Axios! il coro risponde: Axios!
Il diacono viene svestito dei paramenti diaconali e rivestito dal vescovo il quale, prendendo in mano di volta in volta i paramenti sacerdotali, dice: è degno! (Axios).

Comunione del nuovo presbitero

Il sacerdote, dopo la consacrazione eucaristica, viene ammonito dal vescovo il quale gli consegna il Corpo di Cristo dicendo:

V. Ricevi il Credo Divino, e proteggilo fino alla seconda Venuta di nostro Signore Gesù Cristo: poiché quando Egli verrà, te ne domanderà conto. 

----------------------------------------------------------------------------------------------------

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.