mercoledì 1 giugno 2016

La Chiesa Ortodossa Bulgara si ritira dal Concilio Pan-Ortodosso

Stamattina, 1 giugno 2016, la Chiesa Ortodossa Bulgara si è ritirata dal Concilio Pan-Ortodosso 2016, che avverrà fra due settimane a Creta.


La cattedrale patriarcale di sant'Alessandro Nevskij, a Sofia

La notizia, scioccante sul piano ecclesiologico, è apparsa sul portale The Sofia Globe, così inizia:

<< Strettamente parlando, il Santo Sinodo bulgaro ha chiesto la posticipazione del Concilio a meno che le sue pretese non siano soddisfatte, ma dato che è poco probabile che ciò accada, ciò equivale ad un ritiro.>> 

Il Concilio, dicasi in preparazione da almeno Mille anni, non è mai stato portato avanti così tanto prima d'ora, ed è significativo che avvenga a Creta invece che a Costantinopoli, sede del Patriarcato Ecumenico: la nuova location è stata chiesta da Mosca, visti i recenti cattivi rapporti fra la Federazione russa e il governo turco. 

La Chiesa Bulgara, influenzata fortemente da figure ascetiche russe, ha difatti ammesso che non parteciperà al Concilio qualora le sue richieste su << modificazioni tematiche e organizzative >> non verranno accettate e applicate. Il Santo Sinodo Bulgaro ha dichiarato che oggi hanno avuto ampie e accorate discussioni in merito alla Sinassi di Creta. 

LE OBIEZIONI DEI BULGARI

S.S. Neofit, patriarca di Sofia e tutta la Bulgaria, l'attuale primate del Sinodo Bulgaro.

Vediamo dunque quali sono le obiezioni del Sinodo Bulgaro. 

1) Assenza nell'ordine del primo giorno di argomenti di interesse immediato per l'Ortodossia, che abbiano rilevanza contemporanea.  Il Sinodo non ha specificato quali siano gli argomenti d'agenda.

2) Il Sinodo ha detto che la Chiesa Bulgara si era già espressa in precedenza contro alcuni documenti e testi adottati dal Concilio, e questi documenti non sono stati ancora rivisti.

3) Il Sinodo non ha accettato la pretesa dei Conciliaristi di vietare qualsiasi mutamento dei testi durante le Sinassi. In altre parole, i testi verranno messi al voto senza possibilità di modificarne il contenuto

4) Il Sinodo ha espresso contrarietà circa la sistemazione dei posti a sedere nell'aula di dibattito, dicendo che essi << violano il principio di uguaglianza delle Chiese locali >>. 

5) Il Sinodo ha contestato la posizione di invitati, ospiti e "osservatori" al Concilio.

6) Il Sinodo ha infine obiettato di dover spendere "in modo ingiustificato e oneroso" molte risorse per la partecipazione al Concilio. 

Il Santo Sinodo della Chiesa Ortodossa Autocefala Bulgara ha espresso all'unanimità la richiesta di rinviare il Concilio Pan-Ortodosso e se questa richiesta non sarà accolta brevissimamente, essa non vi parteciperà. 

NOTA DEL BLOGGER

Se una Chiesa Autocefala non partecipa ad un Sinodo chiamato "pan-Ortodosso" e quindi NON locale, il Sinodo stesso è invalidato e le norme da esso proclamate sono da considerarsi invalide e illegittime in quanto è mancata la presenza totale dei rappresentanti della Chiesa Ortodossa


Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.