giovedì 11 agosto 2016

Officio dell'Aurora (Latinità Ortodossa)

Questo officio si celebra al nascere del giorno, dopo le preghiere personali e solitamente in forma privata, nelle proprie celle, prima delle Lodi pubbliche. Se si vuole, in certi giorni dell'anno (Natale, Pasqua, o altre feste) si può celebrare in forma pubblica. Il rito dell'Aurora faceva parte dell'Ordo dei monasteri visigoto-mozarabici dal V al XI secolo.


Principio

Nel Nome del Padre, + del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.
O Dio non abbandonarmi, ma vieni presto in mio aiuto.
Kyrie eleison, Kyrie eleison, Kyrie eleison.
Gloria al Padre e al Figlio, + e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre, nei secoli dei secoli. Amen.

Salmodia

Salmo 69 (3-6)
Salvami, o Dio: l'acqua mi giunge alla gola. Affondo in un abisso di fango, non ho nessun sostegno; sono caduto in acque profonde e la corrente mi travolge. Sono sfinito dal gridare, la mia gola è riarsa; i miei occhi si consumano nell'attesa del mio Dio. Sono più numerosi dei capelli del mio capo quelli che mi odiano senza ragione.
Sono potenti quelli che mi vogliono distruggere, i miei nemici bugiardi: quanto non ho rubato, dovrei forse restituirlo? Dio, tu conosci la mia stoltezza e i miei errori non ti sono nascosti.

Salmo 119 (1-8)
Beato l'uomo di integra condotta,  che cammina nella legge del Signore.  Beato chi è fedele ai suoi insegnamenti  e lo cerca con tutto il cuore.   Non commette ingiustizie,
cammina per le sue vie.  Tu hai dato i tuoi precetti  perché siano osservati fedelmente.  Siano diritte le mie vie,  nel custodire i tuoi decreti.  Allora non dovrò arrossire  se avrò obbedito ai tuoi comandi. Ti loderò con cuore sincero  quando avrò appreso le tue giuste sentenze.  Voglio osservare i tuoi decreti:  non abbandonarmi mai.

Salmo 119 (17-27)
Sii buono con il tuo servo e avrò vita,  custodirò la tua parola.  Aprimi gli occhi perché io veda  le meraviglie della tua legge.  Io sono straniero sulla terra,  non nascondermi i tuoi comandi.  Io mi consumo nel desiderio  dei tuoi precetti in ogni tempo.  Tu minacci gli orgogliosi;  maledetto chi devìa dai tuoi decreti.  Allontana da me vergogna e disprezzo,  perché ho osservato le tue leggi.  Siedono i potenti, mi calunniano,  ma il tuo servo medita i tuoi decreti.  Anche i tuoi ordini sono la mia gioia,  miei consiglieri i tuoi precetti.  Io sono prostrato nella polvere;  dammi vita secondo la tua parola.  Ti ho manifestato le mie vie e mi hai risposto;  insegnami i tuoi voleri. Fammi conoscere la via dei tuoi precetti e mediterò i tuoi prodigi.

Gloria al Padre e al Figlio, + e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre, nei secoli dei secoli. Amen.

La notte scompare, volge al termine il buio, e nel cielo brilla una nuova Luce. Rinnovami, o Dio, nel tuo Spirito Santo.

Credo Apostolico

Alleluia, Alleluia, Alleluia, i miei occhi sono svegli fin dall'aurora, ad attendere le Tue promesse, O Signore. Perché io credo in Te, o Dio, Padre, + Figlio e Spirito Santo.

Io credo in Dio, Padre onnipotente, creatore del cielo e della terra; e in Gesù Cristo, suo unico Figlio, nostro Signore, il quale fu concepito di Spirito Santo, nacque da Maria Vergine, patì sotto Ponzio Pilato, fu crocifisso, morì e fu sepolto; discese agli inferi; il terzo giorno risuscitò da morte; salì al cielo, siede alla destra di Dio Padre onnipotente; di là verrà a giudicare i vivi e i morti. Credo nello Spirito Santo, la santa Chiesa Universale, la comunione dei santi, la remissione dei peccati, la risurrezione della carne, la vita eterna. Amen.

La mia anima ha atteso te, o Dio, più che le sentinelle il mattino. Non aspettare a salvarmi, ma affrettati o Dio, accorri in mio soccorso.
                                                                           
Siano i tuoi santi angeli con me, ora e per tutto il giorno. Amen.

Padre Nostro

Kyrie eleison, Christe eleison, Kyrie eleison.
Padre Nostro, che sei nei Cieli, sia santificato il tuo nome, venga il tuo Regno, sia fatta la tua volontà come in Cielo così in terra. Dacci oggi il nostro pane quotidiano e rimetti a noi i nostri debiti, come noi li rimettiamo ai nostri debitori: e non ci abbandonare nella tentazione, ma liberaci dal maligno. Amen.

Liberato da ogni malignità e peccato, permettimi di servirti, o Dio, nella totalità del mio essere. Amen.

Suppliche

O Dio, abbi pietà di me peccatore. Per dieci volte.
Degli infermi, dei prigionieri, degli indemoniati, dei poveri, delle vedove, degli orfani, dei fanciulli, degli studenti, dei lavoratori, dei ricchi e dei governanti, del nostro Re (o presidente), dei penitenti, degli scomunicati, degli eretici, dei pagani, del mondo tuo abbi pietà, o Signore.

Soccorri, Signore, il mondo tuo: non abbandonarci, o Dio, ma piuttosto esci dalle tue dimore celesti e scendi su di noi col tuo Spirito Santo, santifica e benedici ogni cosa, perché tu sei santo in ogni tempo, e vivi e regni nei secoli dei secoli. Amen.

Conclusione

O Dio, abbi pietà di me peccatore. Per tre volte.
Abbi pietà di me, o Dio, che sono miserabile e peccatore.

Tu sei il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo, + uno e trino, il Signore nostro: dona la vita eterna ai defunti, riposo alla mia anima e la forza per vivere nel tuo Nome, Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli. Amen. 

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.