mercoledì 30 novembre 2016

Servizio Liturgico per la Conversione degli Eretici

Questo servizio liturgico si celebra in particolar modo la Domenica dell'Ortodossia (I° di Quaresima), e quando i sacerdoti lo ritengono opportuno, ed ha il fine di convertire gli eretici e gli scismatici, per ricondurli in seno alla Chiesa Ortodossa. Può essere celebrato anche separatamente - in tal caso, è preceduto da una incensazione della Chiesa e dall'Ora Canonica più vicina all'orario - ma solitamente viene cantato a conclusione della Divina Liturgia.



PRINCIPIO

I sacerdoti si recano fuori dalle porte sante dell'iconostasi in paramenti completi, si inchinano tre volte verso l'altare, dopodiché il diacono, alzando la stola:
D. Benedici, padre.
S. Benedetto sia il nostro Dio in ogni tempo, ora e sempre, nei secoli dei secoli.
L. Amen. Gloria a te, Dio nostro, gloria a te.

Re celeste, Consolatore, Spirito della verità, che sei ovunque presente e tutto ricolmi, scrigno dei beni e dispensatore di vita, vieni, e dimora in noi, e purificaci da ogni macchia, e salva, o Buono, le nostre anime.

Santo Dio, Santo Forte, Santo Immortale: abbi misericordia di noi. (3 volte)

Gloria al Padre, e al Figlio, e al santo Spirito, e ora e sempre, e nei secoli dei secoli. Amen.

Santissima Trinità, abbi misericordia di noi; Signore, cancella i nostri peccati; Sovrano, perdona le nostre iniquità; Santo, visita e guarisci le nostre infermità a causa del tuo nome.

Kyrie elèison. (3 volte)

Gloria al Padre, e al Figlio, e al santo Spirito, e ora e sempre, e nei secoli dei secoli. Amen.

Padre nostro, che sei nei cieli,  sia santificato il tuo nome, venga il tuo regno, sia fatta la tua volontà, come in cielo, così sulla terra; dacci oggi il nostro pane quotidiano; e rimetti a noi i nostri debiti come anche noi li rimettiamo ai nostri debitori; e non indurci in tentazione, ma liberaci dal maligno.

Sacerdote, ad alta voce: Poiché tuo è il regno, e la potenza, e la gloria: del Padre, e del Figlio, e del santo Spirito, ora e sempre, e nei secoli dei secoli.

L. Amen. Kyrie elèison. (12 volte)

Gloria al Padre, e al Figlio, e al santo Spirito, e ora e sempre, e nei secoli dei secoli. Amen.

Venite, adoriamo il re, nostro Dio, e prosterniamoci a lui.
Venite, adoriamo Cristo, il re e nostro Dio, e prosterniamoci a lui.
Venite, adoriamo Cristo stesso, il re e nostro Dio, e prosterniamoci a lui.

L. Salmo 74. O Dio, perché ci respingi per sempre,  perché divampa la tua ira  contro il gregge del tuo pascolo?  Ricordati del popolo  che ti sei acquistato nei tempi antichi.  Hai riscattato la tribù che è tuo possesso,  il monte Sion, dove hai preso dimora. Volgi i tuoi passi a queste rovine eterne:  il nemico ha devastato tutto nel tuo santuario. Ruggirono i tuoi avversari nel tuo tempio,  issarono i loro vessilli come insegna. Come chi vibra in alto la scure  nel folto di una selva, con l'ascia e con la scure  frantumavano le sue porte. Hanno dato alle fiamme il tuo santuario,  hanno profanato e demolito la dimora del tuo nome;  pensavano: "Distruggiamoli tutti";
hanno bruciato tutti i santuari di Dio nel paese. Non vediamo più le nostre insegne,
non ci sono più profeti  e tra di noi nessuno sa fino a quando... Fino a quando, o Dio, insulterà l'avversario,  il nemico continuerà a disprezzare il tuo nome?  Perché ritiri la tua mano  e trattieni in seno la destra? Eppure Dio è nostro re dai tempi antichi,  ha operato la salvezza nella nostra terra.  Tu con potenza hai diviso il mare,  hai schiacciato la testa dei draghi sulle acque. Al Leviatàn hai spezzato la testa, lo hai dato in pasto ai mostri marini. Fonti e torrenti tu hai fatto scaturire,  hai inaridito fiumi perenni. Tuo è il giorno e tua è la notte,  la luna e il sole tu li hai creati.  Tu hai fissato i confini della terra,  l'estate e l'inverno tu li hai ordinati. Ricorda: il nemico ha insultato Dio,  un popolo stolto ha disprezzato il tuo nome. Non abbandonare alle fiere la vita di chi ti loda,  non dimenticare mai la vita dei tuoi poveri.  Sii fedele alla tua alleanza;  gli angoli della terra sono covi di violenza.  L'umile non torni confuso,  l'afflitto e il povero lodino il tuo nome.  Sorgi, Dio, difendi la tua causa,  ricorda che lo stolto ti insulta tutto il giorno.  Non dimenticare lo strepito dei tuoi nemici;  il tumulto dei tuoi avversari cresce senza fine. 

Gloria al Padre, e al Figlio, e al santo Spirito, e ora e sempre, e nei secoli dei secoli. Amen. Alleluia, Alleluia, Alleluia.

ECTENIA

Il Diacono, dopo che il Lettore ha concluso l'alleluia, esclama:
D. Abbi pietà di noi, o Dio, secondo la tua grande misericordia, ti preghiamo, abbi pietà di noi.
Coro. Kyrie eleison (tre volte).
D. Preghiamo per il nostro Vescovo N. e per tutto il clero e per il popolo.
Coro. Kyrie eleison (tre volte).
D. Ancora preghiamo per tutti coloro che portano le offerte e fanno il bene in questo santo tempio.
Coro. Kyrie eleison (tre volte).
D. Ancora preghiamo per il nostro paese custodito da Dio, per i suoi governanti e l'esercito, affinché [nella loro moderatezza anche noi] viviamo una vita calma e tranquilla, in tutta pietà e purezza.
C. Kyrie eleison. (tre volte)
D. Ancora preghiamo per i nostri fratelli sacerdoti, ieromonaci e per tutta la nostra fratellanza in Cristo.
C. Kyrie eleison. (tre volte)
D. Ancora preghiamo per i beati e sempre commemorati santissimi patriarchi degli ortodossi, per i fondatori di questo santo tempio (oppure di questo santo monastero), e per tutti i nostri padri e fratelli ortodossi, che già riposano e giacciono qui e ovunque.
C. Kyrie eleison. (tre volte)
D. Ancora preghiamo per ottenere misericordia, vita, pace, salvezza, visitazione, perdono e remissione dei peccati per i servi di Dio, fratelli di questo santo tempio (oppure di questo santo monastero).
C. Kyrie eleison. (tre volte)
D. Preghiamo il Signore che Egli rimiri e abbia pietà della sua Santa Chiesa, e la renda invincibile contro le orde dei nemici visibili e invisibili, contro ogni eresia ed errore, e la conduca al porto della sua Pace.
C. Kyrie eleison. (tre volte)
D. Affinché Iddio si degni di quietare le tempeste spirituali, e per il potere dello Spirito Santo converta alla conoscenza della Verità quanti si sono allontanati da essa, preghiamo il Signore.
C. Kyrie eleison. (tre volte)
D. Affinché il Signore nostro Dio illumini con la sua divina potenza quanti sono nelle tenebre dell'errore, e che li renda forti nella fede, e li tenga senza macchia nella retta dottrina, preghiamo.
C. Kyrie eleison. (tre volte)
-----------------------------------
Il sacerdote, in silenzio: Signore nostro Dio, accetta queste suppliche dei tuoi servi, abbi pietà di noi secondo le tue grandiose indulgenze. Manda su di noi la tua Grazia e su tutto il tuo popolo, che da te attende grandi e copiose misericordie.
----------------------------------
S. Ad alta voce: Perché tu sei un Dio misericordioso e filantropo, e a te si addice ogni gloria, al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, ora e sempre, nei secoli dei secoli.
Coro. Amen.

Dopodiché, il coro canta i seguenti tropari.



TROPARI

Il coro, in tono IV.

Noi tuoi servi inutili, / o Signore, / grati per i tuoi benefici a Te ci rivolgiamo, / glorificandoti ti cantiamo inni e preghiere, / magnifichiamo la tua benignità / e con l'amore di un servo in lacrime ad alta voce ti cantiamo: / gloria a Te.

Gloria al Padre, / al Figlio, e / allo Spirito Santo.

Dopodiché, in tono III.

O Signore e Maestro, / che liberamente hai donato a noi servi inutili / le tue indulgenze, rivolgendoci / a Te con lode e inni di grazie / per quanto possiamo, / glorificandoti qual filantropo e Creatore, / gridiamo a Te: sia tu glorificato, / o Dio generoso.

Ora e sempre, / nei secoli dei secoli. Amen.

Infine, in tono IV, ancora:

Come lo splendore del firmamento negli Eccelsi, / hai mostrato la gloria del Cielo a coloro che sono in basso, / e la bellezza della tua santa dimora, o Dio: / hai stabilito la tua casa nei secoli dei secoli / e incessantemente ricevi le nostre suppliche dalle mani della Deipara, / o Vita e Resurrezione di tutti.

LETTURE

Conclusi i tropari, il diacono ad alta voce e alzando l'orarion.
D. Sapienza!
S. Verso il popolo. Pace + a tutti.
C. E al tuo spirito.
D. Stiamo attenti.
Il Lettore canta il prochimeno in tono IV.
L. Coloro che si trovano nella casa di Dio / e negli atri di Dio / fioriranno.
Il coro: il Giusto gioirà nel Signore, / e spererà in Lui.
L. Dalla Lettera di san Paolo Apostolo ai Romani.

Ora vi esorto, fratelli, a tener d'occhio quelli che provocano le divisioni e gli scandali in contrasto con l'insegnamento che avete ricevuto. Allontanatevi da loro.  Costoro, infatti, non servono il nostro Signore Gesù Cristo, ma il proprio ventre; e con dolce e lusinghiero parlare seducono il cuore dei semplici. Quanto a voi, la vostra ubbidienza è nota a tutti. Io mi rallegro dunque per voi, ma desidero che siate saggi nel bene e incontaminati dal male. Il Dio della pace stritolerà presto Satana sotto i vostri piedi. La grazia del Signore nostro Gesù Cristo sia con voi.

Dopodiché, il sacerdote che leggerà il Vangelo si volta verso il popolo.
D. Sapienza!
S. Dal Vangelo secondo il beato Apostolo ed Evangelista Matteo.
D. Stiamo attenti!
S. Guardatevi dal disprezzare uno solo di questi piccoli, perché vi dico che i loro angeli nel cielo vedono sempre la faccia del Padre mio che è nei cieli. E' venuto infatti il Figlio dell'uomo a salvare ciò che era perduto. Che ve ne pare? Se un uomo ha cento pecore e ne smarrisce una, non lascerà forse le novantanove sui monti, per andare in cerca di quella perduta? Se gli riesce di trovarla, in verità vi dico, si rallegrerà per quella più che per le novantanove che non si erano smarrite. Così il Padre vostro celeste non vuole che si perda neanche uno solo di questi piccoli. Se il tuo fratello commette una colpa, và e ammoniscilo fra te e lui solo; se ti ascolterà, avrai guadagnato il tuo fratello; se non ti ascolterà, prendi con te una o due persone, perché ogni cosa sia risolta sulla parola di due o tre testimoni. Se poi non ascolterà neppure costoro, dillo all'assemblea; e se non ascolterà neanche l'assemblea, sia per te come un pagano e un pubblicano. In verità vi dico: tutto quello che legherete sopra la terra sarà legato anche in cielo e tutto quello che scioglierete sopra la terra sarà sciolto anche in cielo.
C. Gloria a Te, Signore, gloria a Te.

ECTENIA

Il Diacono, rivolto a oriente, come di consueto:
D. Abbi pietà di noi, o Dio, secondo la tua misericordia.
C. Kyrie eleison.
D. Ancora preghiamo per la Santa Chiesa universale, per la nostra Chiesa, per tutto il clero e il popolo: Tu non desideri la morte del peccatore, o Dio, ma che si converta e che viva; Converti coloro che hanno apostatato dalla vera fede. Ascoltaci e di tutti abbi misericordia.
C. Kyrie eleison (tre volte).
D. Tu che hai creato il mondo per la tua gloria, combatti coloro che lottano contro il mondo che hai plasmato, e affinché essi stessi ti glorifichino nella vera fede qual Dio, noi ti preghiamo, ascoltaci e abbi misericordia.
C. Kyrie eleison (tre volte).
D. Tu che ci hai donato i tuoi comandamenti, di amare Te nostro Signore e Dio, e anche i nostri prossimi, fa che ogni errore, trasgressione, iniquità, offesa e vendetta cessino d'esistere, e che il vero amore trionfi nei nostri cuori, noi ti preghiamo, o Creatore, ascoltaci e abbi pietà di noi.
C. Kyrie eleison (tre volte).
S. Ad alta voce. Perché tu sei un Dio di misericordia e d'amore per l'umanità,noi ti inneggiamo, Padre, Figlio e Spirito Santo, ora e sempre, nei secoli dei secoli.
C. Amen.

PREGHIERA PER LA CONVERSIONE DEI NON ORTODOSSI

Il diacono: Preghiamo il Signore.
C. Kyrie eleison.
Il sacerdote, rivolto all'icona di Cristo Salvatore:
S. Altissimo Dio, Creatore e Signore di tutto ciò che esiste, che ricolmi della tua maestà tutte le creature, e le sostieni con la tua forza! A te indegnamente noi tuoi servi rendiamo grazie, perché non ti sei allontanato da noi nonostante le nostre iniquità, ma piuttosto ci hai avvicinati con la tua compassione. Tu hai inviato il tuo Unigenito Figlio per la nostra salvezza, a predicare la buona novella della tua benevolenza immensa per la razza umana, affinché desiderassimo d'esser salvati e ci rivolgessimo a Te; Consapevole della nostra debolezza, hai rafforzato l'umana natura con la Grazia dello Spirito Santo e ci hai confortati con la speranza della Fede salvifica e la perfetta attesa delle eterne delizie, e guidi i tuoi eletti fino alla Gerusalemme celeste, proteggendoci come la pupilla del tuo occhio. Confessiamo, Signore, il tuo grande amore per l'umanità e la tua amorevole compassione.

Ma, vedendo gli impulsi di molti deboli, con fervore ci rivolgiamo a te, o Buon Dio nostro: rimira la tua Chiesa e vedi che, sebbene abbiamo ricevuto il tuo Vangelo vivificante con gioia, le tare della vanità e tutte le altre passioni hanno condotto alcuni lontani dai frutti spirituali e hanno piuttosto generato eresie, scismi e separazioni in odio al tuo Vangelo, hanno apostatato la tua Verità, hanno rifiutato la tua Grazia, ma ora sono sottoposti al Giudizio del tuo Verbo. O Signore Onnipotente, benevolo e generoso, non essere adirato fino alla fine dei tempi! Sii misericordioso, guarda alla tua Chiesa che ti implora, si prostra dinnanzi a Te, Signore Gesù Cristo, Salvatore e perfezionatore dell'umana natura! Abbi pietà di noi, con la tua forza fortifica la nostra destra, illumina gli occhi della ragione degli apostati e degli eretici, affinché, risplendendo della luce divina i loro occhi ciechi, comprendano la tua Verità, ammorbidisci il loro orgoglio e apri le loro orecchie, affinché riconoscano la tua voce e ti acclamino qual Salvatore.

Correggi, o Signore, la corruzione degli empi e riportali alla pienezza del Cristianesimo: rendici santi e illibati, senza macchia, lascia che la fede salvifica si innesti nel nostro cuore, e rimanga sempre feconda. Non allontanarti da noi, ma volgi il tuo sguardo e donaci la gioia della redenzione, e rendi i nostri Pastori zelanti nella fede, preoccupali della salvezza di coloro che hai loro affidato e che sono ingannati, così che, guidati fino alla perfezione della fede, al compimento della Speranza, all'amore vero: e lì, coi cori purissimi degli Angeli celesti, possiamo glorificare Te, nostro Signore, Padre, Figlio e Spirito Santo, ora e sempre, nei secoli dei secoli.

Coro: Amen.

CONGEDO

Il Diacono, con l'orarion alzato:
D. Sapienza!
S. Rivolto all'icona della Vergine. Santissima Madre di Dio, salvaci.
Coro: Più venerabile dei Cherubini / e senza confronto più gloriosa dei Serafini, / senza corruzione hai partorito il Verbo Dio: / Te, veramente Madre di Dio, / noi magnifichiamo.
S. Rivolto all'icona di Cristo. Gloria a te, o Cristo Dio, speranza nostra, gloria a Te.
L. Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, ora e sempre, nei secoli dei secoli, amen. Kyrie eleison, Kyrie eleison, Kyrie eleison. Padre, benedici.
S. Rivolto al popolo. Cristo nostro vero Dio, per le preghiere della santissima e sempre Vergine Madre tua, per il patrocinio delle Celesti potenze, per la potenza della Vittoriosa e preziosa Croce, per le preghiere dei beati Apostoli e di tutti i santi, abbi misericordia di noi e salvaci.
Coro. Amen.
Il servizio è concluso.
----------------------------------
FONTE

St. Petersburg Synodal Typographia 1902. Con la benedizione del Grande Sinodo della Chiesa Ortodossa Russa.

Ristampato (in slavo ecclesiastico) con la benedizione di Sua Beatitudine Averkij, Arcivescovo di Syracuse e Superiore del Monastero della Santa Trinità in Jordanville, stampato in Jordanville (NY), U.S.A., 1967.


La traduzione in inglese venne prodotta dal padre George Lardas della Chiesa russa di san Vladimir in Houston (TX) nel 1993. 

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.