venerdì 7 luglio 2017

La Chiesa Ortodossa Romena canonizzerà l'iconografo Pafnuzio (news)

Riporta Doxologia.ro che il Sinodo della Chiesa Ortodossa Romena si è deciso per la canonizzazione del pio iconografo Pafnuzio durante l'incontro dei giorni 4 e 5 luglio 2017. Il Sinodo si è difatti riunito e, oltre ad aver approvato alcuni nuovi acatisti, ha anche accettato la proposta di canonizzazione del beato iconografo monaco Pafnuzio (Parnu). La sinassi ha anche deciso di dedicare l'anno 2019 a "tutti i santi e pii traduttori di libri ecclesiastici". Ma chi era san Pafnuzio?


Il patriarca Daniele di Romania e il suo sinodo. Foto di Doxologia.ro

Breve biografia di Pafnuzio Il Muto, iconografo

Colui che presto sarà innalzato all'onore degli altari, il monaco Pafnuzio (1657-1735), nacque come sesto figlio di un sacerdote, Jan Parvescu. All'età di dodici anni Pafnuzio diventa iconografo, e dopo la morte della moglie prende l'abito monastico con il nome tramite il quale è conosciuto. Il suo epiteto "muto", secondo le parole del patriarca Daniele, simboleggia non una mancanza fisica, ma la totale devozione alla preghiera esicasta e al silenzio contemplativo, caratterizzanti la sua vita spirituale. Il beato Pafnuzio è stato il massimo rappresentante dello stile iconografico chiamato "Brancoveno", il quale ebbe il suo apice fra la fine del XVII e l'inizio del XVIII secolo. La sua glorificazione si terrà il giorno 6 agosto e sarà commemorato nel calendario romeno il 7 agosto di ogni anno. Le altre Chiese ortodosse locali decideranno se e quando commemorare il pio iconografo. 

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.