domenica 27 agosto 2017

Il corpo della Madre di Dio dopo la Dormizione

La Festa della Dormizione della Santissima Madre di Dio, la sempre Vergine Maria, che si tiene il 15 (28) agosto, risale a tempi antichissimi. E' legittimo domandarsi, tuttavia, dove sia finito il corpo della santissima Vergine dopo la sua morte: sappiamo per certo che l'anima della Deipara è stata tradotta al Cielo da Cristo stesso, dinnanzi ai suoi apostoli, poco dopo la sepoltura della Signora. La Tradizione ortodossa riconosce che anche il corpo della Madre di Dio è stato misticamente trasportato in Cielo (metatesi, in greco), seguendo un assunto affermato da molti antichi Padri della Chiesa, quali Teodoro Studita, Giovanni Damasceno, Modesto di Gerusalemme, Germano di Costantinopoli, Gregorio Palamas: tutti questi autori concordano circa la tradizione degli Apostoli che, andando al sepolcro della Madre di Dio al mattino dopo la sepoltura, trovarono la tomba vuota e il sepolcro spalancato, nel quale vi erano dei vestiti abbandonati e lucenti e un profumo celestiale. In particolare san Giovanni Damasceno (sermone II sulla Dormizione) spiega che questa tradizione deriva direttamente dal tempo del Patriarca Giovenale di Gerusalemme, attivo durante il concilio di Calcedonia (451 d.C.). 


Icona della Dormizione


Al giorno d'oggi, la Cintura della Madre di Dio è gelosamente custodita nel monastero ortodosso di Vatopedi (Monte Athos), e anche i cattolici a Prato (Toscana) dicono di possedere la Santa Cintura. 

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.