lunedì 2 ottobre 2017

Antico canto russo "Anima mia peccatrice"

Presentiamo in italiano la traduzione di una cortissima canzone popolare medievale russa, Душа моя прегрешная, ovvero "anima mia peccatrice". Nei tempi passati questo inno al pentimento si cantava nei giorni di digiuno in chiesa, aspettando l'Eucarestia (fra i vecchi credenti ancora si canta), e veniva comunemente cantato anche fuori dalla liturgia, come canzone per le feste di paese, per i raccolti, per i viaggi. 


Un villaggio russo 

Versione italiana

O anima mia, peccatrice, perché non piangi?
Piangi, anima mia, piangi!
Nelle lacrime troverai consolazione

Perché se non sarai in grado di piangere nel giorno della morte,
i tuoi peccati ti tormenteranno nel sonno eterno.
Rifiuta l'abito peccaminoso col pentimento,
perché se non abbandonerai i tuoi peccati,
certamente dall'inferno non potrai scappare.

I sofferenti indossano corone cantando l'angelico inno:
Alleluia, Alleluia, Alleluia.

Sotto è offerto un video con la melodia in lingua originale




Testo originale in russo:

Душа моя прегрешная,
что не плачешься?!
Ты плачь, душа, рыдай всегда,
тем утешишься.
Не сможешь ты тогда плакати,
когда приидет смерть.
А по смерти грехи твои
обличат тебя.
Скинь одежду ты греховную
в покаянии.
А не скинешь ты грехи свои -
Ада не минешь.
Страдалицы венцы носят
на главах своих.
Они песни поют архангельские:
Аллилуйя, Аллилуйя, Аллилуйя!


Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.